Primi risultati sulle grandi potenzialità di Sentinel-1 per l'individuazione di frane

(25-7-2016)

 

Questo articolo illustra le potenzialità del satellite Sentinel-1 (European Space Agency) per applicazioni di mappatura e caratterizzazione di frane utili all'aggiornamento delle cartografie ed al monitoraggio dello stato di attività dei fenomeni noti.

L'area di studio si trova in Molise, una delle più piccole regioni d'Italia, in cui i processi di frana sono molto frequenti.

L'articolo mostra i risultati ottenuti integrando le mappe di deformazione superficiale e le serie storiche di spostamento ricavate attraverso metodologia DInSAR (Differential Synthetic Aperture Radar Interferometry) con analisi multilivello condotte in ambiente GIS con diversi dati di input (ottici, geologici, geomorfologici, etc.).

Sono state rilevate ben 62 frane che hanno permesso l'aggiornamento delle mappe preesistenti.

I primi risultati della nostra ricerca evidenziano che l'elaborazione dei dati SAR acquisiti da Sentinel-1 potrebbe rivelarsi uno strumento estremamente utile per la mappatura ed il monitoraggio delle frane sia grazie al breve tempo di rivisita (fino a 6 giorni nel prossimo futuro) sia per la lunghezza d'onda utilizzata, che garantiscono una coerenza superiore rispetto ad altri sensori SAR satellitari.

 

Barra A., Monserrat O., Mazzanti P., Esposito C., Crosetto M. & Scarascia Mugnozza G. 2016. First insights on the potential of Sentinel-1 for landslides detection. Geomatics, Natural Hazards and Risk. DOI: 10.1080/19475705.2016.1171258