Progetto MARIIS – Monitoraggio All-Weather del rischio idrogeologico per infrastrutture stradali e ferroviarie

Investimento totale del progetto: € 396.370
Contributo ammesso: € 288.862

Domanda di contributo numero di protocollo A0114-2017-13742 del 13/02/2017 codice CUP F85F18000040007 sull’Avviso Pubblico “KETS tecnologie abilitanti" di cui alla Det. n. G13675 del 21/11/2016 – POR FESR LAZIO 2014 – 2020 – Codice progetto A0114E0073 - COR 293398, 293396, 293394, 293391

Promotore: NHAZCA S.r.l.
Partner: CRISEL S.R.L.
Organismi di ricerca: Università degli Studi Roma Tre, Istituto Italiano di Tecnologia

Il progetto MARIIS si propone di sviluppare in laboratorio, e poi installare sul campo, un prototipo di sistema di acquisizione di immagini a onde millimetriche automatizzato (innovativo rispetto alla tecnologia Radar), da utilizzare su tratti di ferrovia o strada esposti a rischio idrogeologico (frane, allagamenti). Lo scopo è quello di individuare la presenza di eventuali ostacoli, garantendo la sicurezza grazie ad un segnale di allarme attivo H24, in qualunque condizione atmosferica e di illuminazione naturale (“all-weather”) e che non modifica né interagisce con la natura, le attività umane o con la salute umana. Si tratta, quindi, di una soluzione altamente innovativa per la gestione e il controllo dei rischi naturali e delle grandi opere, che presenta il duplice vantaggio dell’alta qualità dell’immagine e dell’insensibilità alle condizioni meteo.

Il progetto è stato proposto da un’Associazione Temporanea di Scopo che vede capofila NHAZCA – Spin-off della Sapienza Università di Roma nel campo del telerilevamento – in partnership con CRISEL, leader nella progettazione e fornitura di apparati tecnologici per applicazioni dei settori avanzati, con il Dipartimento di Ingegneria dell’Università Roma Tre, partner scientifico del progetto, e con l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT), importante centro di ricerca nazionale avente l'obiettivo di promuovere l'eccellenza nella ricerca di base e in quella applicata e favorire lo sviluppo del sistema economico nazionale.